Posts By Gianvito Fanelli

Puma RS-X Toys

PUMA lancia delle nuove sneakers, coloratissime, che si aggiungono alla linea RS-X: sono le RS-X Toys. La tecnologia RS nasce negli anni ’80 e con RS-X PUMA la reinventa con una gamma estrema, fatta da materiali diversi e colori vivaci. Ispirata ai giocattoli in vinile da collezione, la RS-X Toys ha un silhouette voluminosa, con tomaia in mesh e rivestimenti in pelle.

Disponibile in due colori negli store e su PUMA.com.












ABSOLUT Creative Competition

ABSOLUT lancia ABSOLUT Creative Competition, una call dedicata ai creativi di tutto il mondo. Obiettivo della call è la realizzazione di un artwork pubblicitario che veicoli i valori del brand svedese: inclusività, apertura, rispetto per tutti, senza discriminazioni. I vincitori nazionali non solo potranno vincere un viaggio per 2 persone per raggiungere l’evento internazionale dove verrà premiato il vincitore assoluto, che riceverà 20 mila euro e vedrà il proprio artwork esposto in due dei luoghi più simbolici al mondo, entrando nel gotha della pubblicità mondiale, insieme ad altri storici portavoci del brand come Keith Haring e Maurizio Cattelan.

Per partecipare basta visitare il sito ufficiale. Lasciatevi ispirare dalla vision di ABSOLUT e realizzate un artwork con la bottiglia di ABSOLUT come protagonista. Avete tempo fino al 31 gennaio 2019.

adidas Originals TRESC RUN

Una fiamma in TPU, un innovativo materiale inserito nell’intersuola BOOST: questa è la caratteristica distintiva di TRESC RUN, il nuovo modello lanciato da adidas Originals in esclusiva per Foot Locker. Ispirata alle forme e ai colori degli anni ’90, TRESC RUN sarà disponibile in due colorazioni dal 23 novembre negli store europei e su footlocker.eu.






Apre a Milano l’Amazon Loft for Xmas

Fai una foto allo smile code e ricevi il prodotto direttamente a casa. È questo il concept dietro ad Amazon Loft for Xmas, il nuovo esperimento che sarà visitabile in via Dante 14 a Milano fino al 26 novembre per celebrare il Black Friday. Aperto anche a Londra, Parigi, Madrid, Berlino e Amsterdam, in questo showroom è possibile vedere dal vivo i prodotti di alcuni marchi come Garmin, HP, P&G, Disney, Lego, Sony, Microsoft e Clementoni, ma anche tutti i prodotti marchiati Amazon, dal Kindle ad Echo, l’assistente vocale che integra Alexa, mentre nella “camera da letto” trovano spazio i private brand selezionati da Amazon Moda.

L’Amazon Loft for Xmas sarà aperto fino al 26 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, in via Dante 14 a Milano.




Banksy ha distrutto una delle sue opere più famose

L’opera “Girl with a Baloon” era stata appena venduta per 1,042,000 sterline, quasi 1 milione e 200 mila euro, quando il disegno ha cominciato lentamente ed inesorabilmente a “sfilarsi” dalla cornice e a distruggersi, tritato come in un distruggidocumenti da ufficio. Realizzato con spray e acrilico su tela montata su un telaio, con firma e dedica sul retro, il pezzo era stato incorniciato in una cornice antica.

Non è ancora chiaro se sia trattato di una performance architettata con la casa d’aste Sotheby’s, o di una vera e propria burla in spregio al mercato dell’arte, ma quel che è certo è che Bansky, ancora una volta, è riuscito a parlare di sé in modo del tutto inedito. E ad aumentare esponenzialmente il valore dell’opera.



via Juxtapoz Magazine
Foto di @iknowaguy.gallery @casterlinegoodmangallery @jonathancheung92

Timberland UNLOCK THE CITY

All’interno di Cityroam, realizzata in pelle, pulsa il sistema AeroCore, che assicura aerodinamicità, leggerezza e ammortizzazione.

Il progetto Unlock The City coinvolge alcuni degli artisti italiani più interessanti del momento, come Carl Brave, Rkomi e Coma_Cose, che saranno protagonisti di una capsule collection composta da 3 t-shirt a loro dedicate, disegnate da Marco Locati, artista dell’etichetta Asian Fake.



La capsule sarà disponibile il 4 ottobre, il giorno dopo l’evento che Timberland ha organizzato alla Fabbrica Orobia di Milano, quando i tre artisti si esibiranno live. Le iscrizioni sono aperte fino al 2 ottobre su timberlandexperience.com

adidas e GORE-TEX lanciano la giacca perfetta per la vita in città

La giacca – leggera e riepigabile – nasce per creare una soluzione per la mobilità che assicura le migliori performance contro le intemperie. Una delle sfide maggiori è stata quella di assicurare non solo la riepigabilità, ma anche di renderla facile per gli utenti on the go. La trasformazione è agevolata dalle caratteristiche della tecnologia adidas KARKAJ unita all’impermeabilità e traspirabilità di GORE-TEX.

Disponibile dal 6 settembre a Berlino, Chicago, Hong Kong, Londra, Città del Messico, Milano, Mosca, New York, Parigi, Seul, Shanghai e Tokyo.





La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Fondato nel 2015, BURRO STUDIO è uno studio di comunicazione focalizzato principalmente su branding e graphic design. Federica e Giovanni si sono spinti oltre, trasformando BURRO STUDIO in un brand vero e proprio. BURRO STUDIO rappresenta, in qualche modo, una generazione che ha poco tempo per riflettere per non farsi sommergere e affogare dall’infosfera. Allora decide di salire su una bicicletta, “prendere” un pezzo di strada, scrollare su Instagram, mettere tutto dentro un frullatore e provare, finché non trova la ricetta giusta. Giusto o sbagliato che sia, oggi funziona anche così. Con lo smartphone sempre in mano in attesa della prossima ispirazione, Federica e Giovanni hanno risposto alle nostre domande, a modo loro.

Nelle puntate precedenti, abbiamo intervistato Astrid Luglio e Giorgia Fiore.

Sono mesi frenetici per voi: dopo qualche anno di “preparazione”, avete fatto il salto lanciando ufficialmente lo studio. E subito dopo una delle vostre t-shirt, il medium col quale vi state esprimendo di più, è finito addosso a Chiara Ferragni. Mi raccontate un po’ cosa sta succedendo a Burro Studio?

Succede che dalla cameretta di casa nostra abbiamo finalmente uno spazio a Milano. Succede che qui succedono un sacco di cose. Tante collaborazioni, molti nuovi clienti, alcuni eventi, insomma tanta Milano. Loghi, immagine coordinata, siti web, art direction e social sono sempre il nostro piatto di pasta: lo facciamo tutti i giorni. Poi c’è il merchandising, c’è la moda, e il clubbing. Ci sono tanti progetti per il futuro, non solo per Milano e non solo per il design. Insomma succede che Burro Studio ha un sacco di energia.
Ah, e poi un giorno è successo che Chiara ci ha chiesto una Googlami taglia M e siamo volati ad Ibiza in un giro di stories.

A post shared by Burro Studio (@burrostudio) on


Per l’evento di lancio ci avete dato appuntamento in un baracchino filippino in Parco Sempione a Milano: in che modo vi ha rappresentati questo evento? Che valori c’erano dentro che ritroviamo nel vostro lavoro e direi nell’attitudine col quale interpretate la vita?

Dovete sapere che abbiamo origini filippine.
Scherziamo. Ecco, il punto è proprio questo, dovete sapere – ma sicuramente l’avrete intuito – che siamo easy e presi bene. Quindi un giorno ci siamo innamorati del creme caramel homemade, dei tavoli Algida sotto le fresche frasche di Parco Sempione e naturalmente di Antonio. Da lì a fare di Halo Halo la nostra base ideale per il lancio dello spazio di Milano il passo è stato breve. Viva il mango!

Ma soprattutto: avete deciso cosa volete fare? Siete uno studio di graphic design ma vi definiremmo più come agitatori culturali. Dove volete arrivare? Quali sono i vostri sogni?

Agitatori culturali? Wow. Allora siamo sulla strada giusta.

Ci raccontate due o tre progetti che vi stanno a cuore?

Cerchiamo di dare il massimo in ogni nostro progetto, ma il cocco di mamma è Merenda Club: il side project di Burro Studio, una zona franca in cui confrontarsi e lavorare gomito a gomito con altri artisti e designer o chi ne abbia voglia. Progetti auto commissionati, concept, insomma una fucina di idee. Sarà anche per questo che quella maglia e quel rosa hanno fatto innamorare un po’ tutti.

Perché Burro Studio?

Perché no? Con il burro è tutto più buono.

Siete una coppia di fatto, ma non in quel senso: in che modo vi completate e in cosa siete assolutamente diversi? Litigate?

Dall’amicizia è nato un lavoro, ma è l’amicizia che è sempre lì a darci la spinta giusta e l’ispirazione per fare le cose al meglio. Su tante cose siamo sulla stessa lunghezza d’onda, però in altre siamo molto diversi: ad esempio, Gio non usa l’eyeliner. E sì, ogni tanto litighiamo ma meno male!

Cosa v’ispira? Quali libri, film, dischi vi rappresentano e ci consigliereste? Cosa state leggendo, vedendo, ascoltando ora?

A rischio di sollevare un malcontento generale nel fervente substrato culturale contemporaneo possiamo dire che la nostra fonte di ispirazione più grande è l’Internet. Volete mettere i meme?! Scherzi a parte, oggi gran parte della nostra cultura nasce e si muove nell’etere.
E poi tanta buona musica, dall’indie alla techno passando per Sfera senza temere nessuno.

Quale sarà la prossima tee?

Te la teniamo da parte? Taglia?

www.burrostudio.com