Posts By Gianvito Fanelli

YATAY, la nuova sneaker sostenibile

La tomaia di YATAY è realizzata in BioPolyols, un polimero realizzato ricicliando materiale organico, mentre la soletta è in poliestere riciclato e poliuretano ad acqua, con un risparmio di emissioni di CO2 dell’80% rispetto alla tecnologia più diffusa. Tutti i colori sono ottenuti con agenti non tossici. La suola è garantita 10 anni ed è prodotta con poliuretano bio ed è caratterizzata da due nuclei in bioplastiche ottenute dal riciclaggio di scarti industriali e che si biodegradano in 500 giorni dallo smaltimento. Tutti gli altri componenti, come i lacci, sono stati selezionati con attenzione, favorendo i materiali locali e diminuendo la CO2 prodotta nel trasporto.

Infine, il box è realizzato riciclando 5 bottiglie di plastica e non contiene adesivi in carta, riducendo del 90% l’impatto rispetto ad una scatola standard.

YATAY è stata fondata da Umberto De Marco, presidente di Coronet, un’azienda italiana pioniera nella produzione di materiali sostenibili. L’attenzione di De Marco non si è concentrata solo sui materiali, ma anche portato alla creazione di una partnership con ONE TREE PLANTED: per ogni scarpa venduta, l’onlus pianterà un albero in un’area deforestata.

Maggiori informazioni sono disponibili su yatayatay.com.

RETROSUPERFUTURE LIMONE

Forme squadrate, lenti piatte e con un ponte spesso, proposti nell’iconico arancione, in celeste, tartarugati o nell’elegante silhouette nera, LIMONE va oltre i confini di genere e di stile.

Disponibile su RETROSUPERFUTURE.com.

Reebok Sock Run.r e Run.r96

La silhouette delle Reebok Sock Run. R e Run r.96 si basa su una suola split-tooled, composta da quattro parti, che Reebok aveva creato nel 1996 senza mai utilizzarla prima. Oggi questa innnovazione torna rivisitata per il presente.

La Reebok Run.r96 è una vera e propria novità coi suoi dettagli in gomma abbinati al mesh bianco e il sistema di allacciamento fermacorda.

Disponibili da oggi su reebok.com e nei fashion store selezionati.

FRAMOUR eyewear

Secondo la visione dei Framour bros, il costo degli occhiali in commercio non è alto per merito della qualità dei materiali e dei processi produttivi, ma è semplicemente l’effetto di una catena di vendita troppo lunga nella quale il prezzo lievita ad ogni passaggio, a discapito del cliente finale. La promessa di Framour è, invece, quella di offrire occhiali dal design ricercato e dalla qualità produttiva elevata rivolgendosi direttamente all’indossatore finale.

La disintermediazione, uno dei temi del nostro tempo, permette di mantenere alta la qualità: le montature Framour sono realizzate con lastre d’acetato realizzate da Mazzucchelli, uno storico fornitore attivo dal 1849.

Il catalogo è composto da 24 silhouette classiche, divise in due linee: Essential (95 euro), 15 forme in diverse varianti di colore, per la vita di tutti i giorni; Different (125 euro) per darsi un tocco più ricercato, con 9 forme in diverse colorazioni.

Acquistando Framour, inoltre, si fa del bene: l’azienda ha stretto una partnership con la ONG SightSavers Italia, parte dei ricavati delle proprie vendite viene devoluta a favore di progetti dedicati ai bambini delle scuole più povere dell’India, fornendogli visite oculistiche e occhiali gratuiti.

Gli occhiali Framour sono acquistabili su framour.com.











PUMA x XO

Il tema di questo secondo drop di PUMA x XO è “Crafted Rennaissance”: grafiche ispirate al rinascimento italiano vengono applicate a silhouette sportive e contemporanee. Le grafiche sono state sviluppate da The Weeknd insieme a Warren Fu, regista e illustratore.

PUMA x XO Collection drop 2 sarà disponibile online al sito PUMA.com, nei PUMA Store e in selezionati retailer.

DUST ROAD RENEGADES: il nuovo corto di FREITAG

DUST ROAD RENEGADES è un corto che racconta il processo di produzione di FREITAG, “From Truck Till Bag” (dal camion alla borsa) e rende omaggio al jeepney, un tradizionale mezzo usato dai pendolari filippini (un mix fra un risciò tailanese, una jeep americana e un bus postale svizzero).

adidas Originals ATRIC

Nata per l’outdoor e l’ambiente urbano, adidas Originals ATRIC combina materiali funzionali con un’estetica forte, colorata e adatta alla città.

Il materiale principe è la lana merino, un tessuto naturale che assicura comfort, impermeabilità e traspirabilità, integrato nella struttura dei diversi prodotti della collezione.

Punta di diamante sono le scarpe ATRIC F/22 PK: ispirate alle silhouette più memorabili, come EQT e il modello Water Moccasin del 2001, sono composte da una tomaia in Primeknit arricchita da lana merino, rinforzata con pannelli in suede, e da un sistema di allacciatura minimal. La loro particolarità sta nella suola, con texture in rilievo che assicura il grip su ogni terreno, e dagli inserti in poliuretano su avampiede e tallone per dare ulteriore supporto.


Ritroviamo la stessa filosofia nell’abbigliamento, con un range di prodotti che va dalle t-shirt, capispalla, pantaloni, fino agli accessori. “Adventure” è la parola che funge da filo connettore fra tutti i capi, che si unisce ad un certo senso di nostalgia dato dalla palette di colori basata su verde, blu e rosso. Il capospalla si distingue per la composizione a pannelli che favorisce il comfort e richiama le collezioni “Mountain” e “Trekking” del trifoglio, mentre i pantaloni sono forniti di rinforzi sulle ginocchie e di cinghie di regolazione.

Lo zaino, essenziale e impermeabile, e il cappello 5 panel chiudono la collezione dedicata a tutti gli esploratori del presente.

adidas Originals ATRIC sarà disponibile dal 3 maggio.

adidas Originals ATRIC

Nata per l’outdoor e l’ambiente urbano, adidas Originals ATRIC combina materiali funzionali con un’estetica forte, colorata e adatta alla città.

Il materiale principe è la lana merino, un tessuto naturale che assicura comfort, impermeabilità e traspirabilità, integrato nella struttura dei diversi prodotti della collezione.

Punta di diamante sono le scarpe ATRIC F/22 PK: ispirate alle silhouette più memorabili, come EQT e il modello Water Moccasin del 2001, sono composte da una tomaia in Primeknit arricchita da lana merino, rinforzata con pannelli in suede, e da un sistema di allacciatura minimal. La loro particolarità sta nella suola, con texture in rilievo che assicura il grip su ogni terreno, e dagli inserti in poliuretano su avampiede e tallone per dare ulteriore supporto.


Ritroviamo la stessa filosofia nell’abbigliamento, con un range di prodotti che va dalle t-shirt, capispalla, pantaloni, fino agli accessori. “Adventure” è la parola che funge da filo connettore fra tutti i capi, che si unisce ad un certo senso di nostalgia dato dalla palette di colori basata su verde, blu e rosso. Il capospalla si distingue per la composizione a pannelli che favorisce il comfort e richiama le collezioni “Mountain” e “Trekking” del trifoglio, mentre i pantaloni sono forniti di rinforzi sulle ginocchie e di cinghie di regolazione.

Lo zaino, essenziale e impermeabile, e il cappello 5 panel chiudono la collezione dedicata a tutti gli esploratori del presente.

adidas Originals ATRIC sarà disponibile dal 3 maggio.